Accedi o Registrati
0
Cerca nei Post

Sistema Immunitario, il nostro più grande alleato

Articoli

Intervista a Stefano Marzi, Presidente Nazionale dell’Associazione Benessere Alcalino, Studioso e Ricercatore indipendente nonché Accademico A.E.R.E.C. per aver contribuito con il proprio operato all’evoluzione del sapere umano, tenendo saldi i principi di Moralità, Onestà e Senso Civile, in data 5 Luglio 2013. 

Sono tempi difficili, non possiamo negarlo, e mai come in questi momenti così concitati, nasce l’istinto quasi morboso di tutelare la nostra salute. Speriamo vivamente che questa pausa forzata ci conduca ad una riconquista delle nostre vite con maggior consapevolezza e che ci dia modo di attribuire la giusta importanza ai veri principi inalienabili della nostra esistenza.
 
Partiamo da una citazione di Oscar Wilde:

La salute è il primo dovere nella vita

Esatto, un dovere. E come tale va ricercato ed attuato.

In virtù del contesto emergenziale che stiamo vivendo, la Benessere Alcalino Bio in stretta collaborazione con il sopra citato Stefano Marzi, ha intenzione, attraverso questo articolo-intervista, di richiamare l’attenzione dei più attenti, dei più sapienti ricercatori di verità, una serie di informazioni scientifiche sul nostro complesso sistema di difesa da agenti estranei all’organismo: e cioè, comprendere in che modo possiamo stimolare e contribuire al rafforzamento del nostro scudo naturale chiamato Sistema Immunitario.

Federico Viviani: Richiamando il titolo di questo articolo, il qui presente Stefano Marzi definisce il “Sistema Immunitario, il nostro più grande alleato”. Ebbene, perché questa definizione?

Stefano Marzi: Grazie infinite per avermi concesso questa opportunità. Vede circa quindici anni fa la vita mi mise all’angolo, indubbiamente non è questo il contesto che mi permette di entrare nello specifico di questa vicenda, ma tenga presente che ho avuto realmente il timore di non farcela. Ed è da quel momento buio che la forza della Vita prevalse su di me, permettendomi di rinascere con un approccio alla vita stessa completamente nuovo. Da questo trascorso ho potuto accertare sulla mia pelle che la Salute è nostra responsabilità, abbiamo il potere di rafforzarci o indebolirci, abbiamo il potere di scegliere cosa mangiare, quando mangiare e quanto mangiare. 

Abbiamo il potere di scegliere ed attuare lo stile di vita più adatto al nostro equilibrio fisico e psichico, insomma, è da questi elementi cardine che si attesta la nostra salute. È da questi elementi cardine che si determina l’efficienza del nostro complesso Sistema di Difesa, di cui, grazie a Dio, tutti siamo dotati. Di conseguenza, se saremo realmente responsabili delle nostre scelte in virtù di quanto sopra citato, saremo in grado di costituire un grande scudo naturale, forte quando basta per proteggerci da qualunque attacco da agenti estranei all’organismo, come batteri, parassiti, funghi e virus.. ma anche da cellule infette da agenti patogeni. Insomma, è o non è il nostro più grande alleato? Personalmente, avendo studiato e seguito i più grandi Ricercatori del mondo, direi proprio di si!

Spesso, ahimè, il potere del Sistema Immunitario viene sottovalutato, non attribuendo ad esso la giusta importanza, principalmente per una carenza di informazione da parte degli enti preposti e dal mainstream e, comunque, per via dei soliti meccanismi che sostanzialmente sono orientati ad un’attenuazione del “sintomo” e non alla risoluzione.

Per questo, in stretta collaborazione con la Benessere Alcalino Bio, ho intenzione di donare la mia esperienza e formazione accademica con l’intento di accrescere, ancora una volta, la consapevolezza su tematiche trattate con modalità spesso fuorvianti. 

Federico Viviani: Presidente, stiamo vivendo un periodo difficile, la pandemia in atto ha letteralmente capovolto le abitudini degli italiani, apportando inevitabilmente degli stravolgimenti emotivi. Tra questi, la paura di entrare in contatto con il virus. Ecco, stati emotivi come ansie e paure possono influenzare negativamente il nostro Sistema Immunitario?

Stefano Marzi
: Tenga presente che ansie e paure sono emozioni comuni, che tutti possediamo e che nel momento del bisogno devono guidarci ad un tempestivo e selettivo comportamento utile a difenderci da situazioni o contesti di pericolo. Quindi, per loro natura, possiamo giudicarle emozioni “Vitali”. 

Il nodo arriva nel momento in cui tali stati emotivi sfociano in comportamenti prolungati e non adeguati ad una reale situazione di pericolo. Mi viene da pensare quando uno stato di oppressione perduri nonostante sia cessato il pericolo o quando invece si presenta ancor prima di un contesto potenzialmente minaccioso.

Ecco, in questi casi si rischia di compromettere il benessere fisico e psichico, innescando una serie di reazioni all’interno del nostro organismo capaci di far insorgere patologie più o meno gravi. Questo perché, determinate emozioni stimolano la produzione Endogena, prodotta appunto dal nostro Sistema Endocrino, di Ormoni dello stress come Cortisolo e Catecolamine, di cui Adrenalina e Noradrenalina, entrando in grande quantità nel Sangue, possono indurre ad un abbassamento delle difese immunitarie. 

Un nuovo studio scientifico condotto dall’Università in Pensilvanya da un Team di Ricercatori, guidato dalla dottoressa Jennifer Graham-Engeland, docente di Medicina comportamentale, ha preso in esame 220 adulti di età compresa fra i 25 e i 65 anni, che potessero fornire un campione rappresentativo del resto della popolazione.

Questo significa che non solo erano presenti sia uomini che donne, ma anche persone appartenenti a diversi gruppi etnici e provenienti da ambienti socio-economici differenti. Sono stati seguiti per due settimane ed è stato chiesto loro di tenere una sorta di diario delle emozioni che provavano durante ciascuna giornata. Contemporaneamente, sono stati raccolti dati riguardo la loro salute, il tipo di risposta del loro sistema immunitario ed eventuali indicatori di infiammazioni in atto.

Il risultato è stato che i volontari che provavano emozioni negative più volte in un giorno, per un periodo di tempo abbastanza esteso, presentavano anche indici di infiammazioni più elevati fra i valori del sangue. Non solo, ma se il prelievo veniva fatto appena dopo che era stato affrontato uno stato d'animo negativo, i marker di infiammazione erano ancora più elevati. Per contro, fare esperienza di sentimenti positivi - anche se solo per un breve lasso di tempo e in prossimità del prelievo - abbassava gli indici di infiammazione. 

Questo Studio dimostra come le emozioni negative che viviamo durante la giornata, aumenterebbero il rischio di sviluppare infiammazioni e malattie croniche. Al contrario, provare stati d’animo positivi avrebbe dei benefici concreti sul sistema immunitario.

La salute di una persona, infatti, non è legata solo a un fattore fisico. La nostra mente ed il nostro corpo sono collegati fra loro, e questo spero vivamente non rappresenti più  una novità. Per cui, il consiglio che mi sento di dare ai nostri lettori è senz'altro quello di rispettare tutte le dovute norme igieniche e comportamentali del caso, senza farsi tuttavia sopraffare da ansie e paure, evidentemente controproducenti per la nostra salute.

Federico Viviani: Presidente, rafforzare il sistema immunitario può aiutare a difenderci al meglio da batteri, parassiti, funghi o virus? Insomma, conta più l’ambiente, inteso come condizione di base del nostro organismo, o gli attacchi provenienti dall’esterno?

Stefano Marzi
: questa è una domanda complessa, per la quale personalmente non posso far altro che richiamare alla vostra attenzione un paragrafo cruciale della nostra letteratura medica.  
 
La teoria dei Germi di Pasteur o le rivoluzionarie scoperte di Béchamp? La disputa sull’importanza dei germi rispetto al terreno risale a quasi due secoli fa ed è il frutto dell’antagonismo tra due brillanti scienziati francesi: Louis Pasteur e Antoine Béchamp. Il primo attribuiva ai germi le cause delle malattie, il secondo sosteneva che i germi fossero presenti ovunque, anche dentro noi, e che la capacità di sviluppare una malattia non dipendesse da loro ma dall’ambiente interno e cioè dal “terreno” dell’individuo.

Antoine Pierre Jacques Béchamp (Ottobre 1816 – Aprile 1908) fu uno dei più grandi scienziati del XIX secolo. Medico, chimico, naturalista, biologo, fu professore di chimica medica e farmaceutica presso la Facoltà di Montpellier, professore di biochimica e fisica all’Università di Parigi, poi Preside della libera facoltà di Lille. Egli dimostrò l’esattezza delle osservazioni di Claude Bernard sull’importanza del Terreno specifico di ciascun individuo e fu il primo a comprendere l’origine non microbica delle patologie infettive. Nonostante ciò, la sua opera è quasi sconosciuta perché purtroppo sistematicamente discreditata e falsificata a vantaggio degli interessi personali di Pasteur.

Béchamp riteneva che i microbi fossero un "processus": provenienti da un’unica fonte, e che essi abbiano il potere di cambiare dimensioni e forma secondo lo stato di salute dell’organismo nel quale vivono, dimostrando che un batterio può trasformarsi in un virus in funzione di ciò che gli viene fornito come substrato nutritivo.

Béchamp, fondatore dell’enzimologia, identificò minuscoli corpuscoli, più piccoli della cellula e cioè delle particelle “prebatteriche” presenti in tutte le strutture organiche, detti Microzimi.

Questi ultimi sono all’origine della vita e sono presenti sia nell’uomo che nell’animale, sia nel vegetale che nei microrganismi. Nell’uomo, come già detto poc’anzi, la loro forma varia secondo lo stato complessivo del terreno nel quale essi vivono e del quale si nutrono. Per cui, quando lo stato di salute di un individuo risulta alterato da una serie di fattori comportamentali ed esterni, il Microzima si trasforma in germe patogeno e questa mutazione prende il nome di Polimorfismo da cui ha origine la malattia.
Secondo gli studi di questa brillante mente del XIX Secolo, è sufficiente rafforzare la salute dell’individuo perché i germi patogeni che esso ospita ritrovino la loro forma originale di microzimi e la loro funzione di pacifici protettori.

Ahinoi, alla fine, fu la visione di Pasteur che prese il sopravvento in ambito scientifico fornendo le basi per la scoperta dei vaccini e degli antibiotici. Furono invece pressoché oscurati e dimenticati Bechamp e i suoi studi scientifici sul “terreno” per quanto oggi si possa presagire, che riscoprirli non solo aiuterebbe a controllare le infezioni virali, ma anche l’unica via che abbiamo per fronteggiare le pandemie silenti da malattie croniche - cardiovascolari, respiratorie, neurodegenerative, diabete e tumori - che mietono ogni anno milioni di vittime in tutto il mondo.

Ad ogni modo la disputa, se così possiamo definirla, trovò risvolto esecutivo quando Pasteur in punto di morte ammise l’inaspettato formulando la storica frase: “Il Terreno è Tutto” - a significare che il terreno nel quale proliferano i batteri poteva modificare forma o caratteristiche degli stessi.

Personalmente giudico tale risvolto, una palese  sconfitta, non solo per l’intera comunità scientifica, ma anche e soprattutto per tutti noi, dato che ancora oggi, le scoperte di Béchamp trovano scarso consenso. Forse perché andrebbero a determinare una inesorabile curva ascendente del fatturato di uno dei comparti più proficui al mondo, ovvero le Lobby del farmaco? Lascio giudicare voi…

Per concludere, è importante ricordare che non tutti si ammalano quando entrano in contatto con un virus. Quello che fa la differenza, come ben elargito in questa risposta, è il terreno, dove per terreno si intende la condizione di base del nostro organismo, ovvero un Sistema Immunitario forte che può difenderci dall’insorgere di malattie o infezioni di ogni genere e tipo. 

Federico Viviani: Presidente, è possibile ambire ad un rafforzamento del nostro sistema immunitario attraverso un’alimentazione alcalinizzante e priva di tossine?

Stefano Marzi: In primis la ringrazio per avermi posto questa domanda a me cara e per la quale potrei parlare per ore ed ore senza fermarmi mai. Cercherò comunque di essere il più possibile chiaro e sintetico.

Vede c'è un fattore cruciale, del quale si parla poco o nulla inerente alla  salute di un individuo, e mi riferisco all’Equilibrio ACIDO-BASICO indispensabile per una corretta ed ottimale funzione di cellule, tessuti ed  organi. Tenga presente che tutte le reazioni che avvengono all’interno del nostro organismo, che determinano condizioni essenziali di un ambiente in cui la “Vita” sia possibile, si svolgono nell’ambito di determinati valori, tra questi il più importante è proprio il rapporto acido-basico o Equilibrio Acido-Base.
 
I cibi che ingeriamo, quindi gli alimenti che scegliamo di portare sulle nostre tavole, vanno ad incidere notevolmente su questo equilibrio, innescando inevitabilmente reazioni più o meno a favore della nostra salute. Per cui, la mia risposta è assolutamente affermativa.

Scegliere una dieta alcalina vuol dire impostare un regime alimentare che predilige l’assunzione di cibi alcalinizzanti i cui residui non metabolizzati dall’organismo producono appunto un pH basico, capaci di rinforzare il Sistema Immunitario ed energizzare le funzioni organiche. I cibi Alcalinizzanti sono molteplici, facilmente reperibili e semplici da includere nella dieta quotidiana.

Se un individuo lavorasse attivamente per rafforzare il proprio Sistema Immunitario con una quotidiana alimentazione Alcalinizzante, un adeguato esercizio motorio, possibilmente all’aria aperta, cercando il contatto con la natura e predisponendo la psiche ad un atteggiamento propositivo, concedendosi un riposo notturno di almeno di 7 ore, beh se tutti questi elementi trovassero spazio all’interno della vita questo individuo, lo stesso non avrebbe nessun motivo per essere preoccupato. La sua vita sarebbe meravigliosa, piena di Salute e conseguentemente con un sistema immunitario in grado di proteggerlo in modo notevole dagli attacchi provenienti dall’esterno. Scegliamo di essere “quell’INDIVIDUO”, ne vale la qualità della nostra vita.

Concludo, informando i nostri lettori che queste tematiche meriterebbero una contestualizzazione indubbiamente più ampia ed adeguata, quindi per tutti coloro i quali vorranno approfondire ed entrare nello specifico, potranno farlo attraverso diversi incontri online che a breve verranno calendarizzati e promossi sui nostri canali informativi, con l’intento di divulgare queste importantissime informazioni. 

Federico Viviani: Presidente, condurre una sana ed equilibrata  alimentazione alcalina è sufficiente per rispondere al fabbisogno di Vitamine e Minerali di cui abbiamo bisogno?
 
Stefano Marzi: Anche questa domanda è alquanto complessa, perché per poter fornire una risposta soddisfacente ho bisogno di scendere in profondità. Che il mondo sia cambiato, credo non sia più una novità. Come tutti ben sappiamo, il Pianeta ospita i terreni sui quali coltiviamo ciò che portiamo sulle nostre tavole, per cui la salute del terreno stesso rappresenta una risorsa naturale di inestimabile valore, che purtroppo, molto spesso, viene sottovalutata o ancor peggio ignorata.

A sostenerlo è l’ISPRA, Istituto Superiore per la Ricerca Ambientale, il quale attraverso uno studio ha potuto constatare che l’80% dei terreni hanno subito negli ultimi decenni una grave diminuzione di sostanze organiche in esso contenuto. Gli effetti negativi di questo degrado, conseguentemente si estendono ai raccolti stessi, provocando un impoverimento delle proprietà nutrizionali degli alimenti che mangiamo, poiché questi ultimi strettamente correlati alla qualità del terreno di coltivazione.

Gli scienziati confermano:  frutta e verdura che oggi portiamo sulle nostre tavole, hanno perso gran parte dei loro nutrienti, arricchendosi invece di metalli pesanti. Ho personalmente analizzato una ricerca condotta in Germania dal Prof. Liesen di Monaco, dove sono state effettuate analisi su campioni di vegetali regolarmente in vendita nei negozi e supermercati, sia grande che piccola distribuzione. E bene, i dati emersi portano in evidenza delle differenze nutrizionali drammatiche, che non possiamo di certo ignorare.

Vi espongo velocemente i numeri in merito nel periodo che va dal 1985 al 2002.
 
 Minerali e Vitamine  
per 100gr di prodotto
Elementi 
Broccoli Potassio
Acido Folico Vit. B11
Magnesio 
-73%
-62%
-55%
Fagioli  Calcio
Acido Folico Vit. B11
Vitamina B6
Magnesio
 -51%
-23%
-77%
-31%
Patate  Calcio
Magnesio
-78%
-48%
Carote   Calcio
Magnesio
-24%
-75%
Spinaci  Magnesio
Vitamina C
-76%
-65%
Mela  Vitamina C -60%
Banane Calcio
Acidi Folico Vit B11
Magnesio
Vitamina B6
-12%
-79%
-23%
-95%
Fragole Calcio
Vitamina C
-43%
-87%

Come possiamo ben notare da questi numeri la situazione nel periodo in esame, e cioè dal 1985 al 2002 denota una notevole perdita di Vitamine e Minerali. Ed oggi nel 2020 cosa dobbiamo aspettarci?

Lascio a voi giudicare, e soprattutto lascio a voi immaginare le conseguenze di tale contesto sul lungo termine per la salute di ognuno di noi. Ci sono comunque dei comportamenti che possiamo mettere in atto per contrastare tale mancanza: 

Selezionare solo prodotti realmente biologici senza cadere nella trappola del marketing. Il termine “Bio”, purtroppo, da solo non è una garanzia.
Uno dei primi elementi in assoluto, si attesta sulla ricerca di alimenti realmente Biologici “privi di sostanze nocive” proprio perché nella loro produzione, le aziende certificate, sono imposte a seguire una serie di regole che devono rispettare per ottenere i marchi di garanzia, ma ciò non determina necessariamente la salubrità di quel prodotto da un punto di vista Omotossicologico. A tal proposito consiglio massima allerta, proprio perché il marchio Bio nell’ultimo decennio è stato preso letteralmente d’assalto da tantissime aziende in assenza di know how specifico, le quali si sono indebitamente avvalse di tale riconoscimento. Diventa per cui necessario ispezionare gli ingredienti, uno ad uno in modo molto accurato. 

Scegliere frutta e verdura di piccola taglia e poco zuccherina evitando arance, kiwi, ananas perché altamente acidificanti:
Gli scienziati lo chiamano “effetto diluizione”: più la frutta e la verdura diventano grandi e rigogliose, meno fitonutrienti posseggono. Può essere definito un rapporto inversamente proporzionale, “il raccolto più ricco, diventa  automaticamente il raccolto più povero”. Per cui non facciamoci ingannare dall’aspetto. Quei frutti, che molte volte troviamo nella grande distribuzione, dai colori sgargianti, senza nemmeno un graffio, letteralmente tirate a lucido, evitiamole, non facciamoci ingannare dall’aspetto. Inoltre, la frutta eccessivamente matura, contiene in essa, un alto contenuto di zucchero, che associato ad altri alimenti può causare effetti dannosi al fegato. 

Bere estratti a freddo di frutta e verdura
Questo è un modo per consumare una grande quantità di tali alimenti, assumendo tutti i nutrienti. Anche in questo caso massima attenzione: gli estratti non devono contenere additivi chimici ne coloranti, ne conservanti o zuccheri aggiunti. 

Assumere i giusti “Integratori”
L’argomento Integrazione è un settore per il quale ho dedicato molte risorse e tempo, e si può definire letteralmente un “capo minato”. Una equilibrata alimentazione alcalina abbinata ad una corretta integrazione sono alla base di una vita sana e meravigliosamente armoniosa. Il nostro contributo che da anni apportiamo alla società attraverso il nostro settore scientifico, dettato dalla piena collaborazione con l’Associazione Benessere Alcalino, hanno permesso al Team della Benessere Alcalino Bio di effettuare una serie di ricerche e sperimentazioni scrupolose nel mercato degli Integratori, selezionando così, con il massimo del rigore, cura e competenza una serie di prodotti Vitaminici, Antiossidanti e Depurativi, 100% Vegetali di altissima qualità e Biodiversità, capaci di donare energia e nuova linfa vitale, potenziando il nostro Sistema Immunitario ed il nostro Metabolismo, oltre che permettere una profonda Depurazione del’Organismo, donandoci energia, forza, vigore e gioia di vivere.

Ecco i nostri più potenti Integratori:

ImunAloe: è un integratore alimentare a base di Aloe Vera, Papaya Fermentata, Vitamina C e Vitamina E. I principi attivi presenti nei costituenti sono un ottimo rimedio per l'aumento delle Difese Immunitarie in modo del tutto naturale. L'Aloe Vera e la Papaya Fermentata hanno proprietà immunostimolanti, antiossidanti, depurante e protettive, rendendo questo prodotto un ottimo alleato per facilitare il funzionamento del Sistema Immunitario.
 
Spiru C: Questo nuovo prodotto a base di Spirulina Platensis e di Acerola (vitamina C naturale) combina un eccezionale concentrazione di vitamine, minerali ed amminoacidi essenziali.La sua altissima assimilazione ne fa un integratore unico sul mercato. (l’assimilazione è del 75%). L'acerola è la fonte naturale più ricca di vitamina C, molto più degli agrumi e dei kiwi. I suoi frutti vengono raccolti ancora verdi: in questo modo il contenuto di vitamina C è nettamente superiore. Il frutto dell'acerola contiene circa 50 volte più vitamina C delle arance fresche. I frutti dell'acerola contengono anche vitamine B1, B2, B3, B5, B6, provitamina A e vari sali minerali tra cui ferro, calcio, magnesio. Contengono il doppio di magnesio e di acido pantotenico rispetto alle arance e quasi la stessa quantità di provitamina A delle carote. Le ricerche tossicologiche hanno evidenziato che l'acerola è innocua e non ha effetti collaterali. Ricordiamo che la vitamina C non viene sintetizzata dall'organismo, e quindi va assunta dall'esterno. 

Perchè SpiruC 
• È indicata per combattere la stanchezza.
• Ha un effetto tonico-stimolante.
• Ha un'attività antivirale e quindi può servire contro l'influenza e i comuni raffreddori.
• Stimola il sistema immunitario (in quanto aumenta l'attività fagocitaria dei leucociti e favorisce lo sviluppo dei linfociti).
• È fortemente antiossidante.
• Ha una forte azione contro i radicali liberi.
• È utile per i fumatori, in quanto il fumo fa consumare notevoli quantitativi di vitamina C, da qui la pelle secca dei fumatori.

Moringa Oleifera: La Moringa Oleifera Lam è un albero originario delle regioni dell'Himalaya, è una pianta arborea considerata una delle più nutritive al mondo perché ricca di ben 92 nutrienti, tra cui antiossidanti, proteine sali minerali e vitamine e per questo viene chiamato “Albero Miracoloso”. Proprietà e benefici della Moringa Oleifera: la Moringa Oleifera è ricchissima di vitamine, proteine e sali minerali (contiene ben 18 aminoacidi, di cui 9 essenziali). Possiede un alto quantitativo di vitamina E, di vitamina A (dieci volte più di una carota), vitamina K e vitamine del gruppo B. Il suo contenuto di ferro è pari a 25 volte in più di quello dei tanto esaltati spinaci, il suo contenuto di calcio 17 volte in più del latte, di proteine 4 volte in più delle uova e di potassio 15 volte in più delle banane. Tutti questi nutrienti la rendono un antiossidante e un antinfiammatorio naturale, oltre ad essere efficacissima per rafforzare il sistema immunitario e la vista. La moringa combatte il colesterolo e abbassa la glicemia. E' consigliata soprattutto come prevenzione ai problemi dell'invecchiamento, dal diabete all'ipertensione. Nell'Ayurveda veniva utilizzata come rimedio contro i disturbi intestinali, le infezioni, l'anemia e la stanchezza. 
 
SpiruVit: è il nostro integratore universale, composto al 100% da Spirulina Platensis, una microalga monocellulare dal colore verde azzurro che vive nel nostro pianeta da più di 3 miliardi e mezzo di anni, oggi conosciuta in tutto il mondo da milioni di persone che la usano quotidianamente per incrementare la loro energia e migliorare il proprio benessere. La Spirulina stimola le difese immunitarie, combatte la degenerazione cellulare, purifica, reintegra e fortifica il nostro organismo. Si tratta di un alimento tra i più completi e bilanciati esistenti in natura, già definita dall’ONU come migliore fonte alternativa alimentare del futuro. Nelle zone d’origine, la spirulina è conosciuta e impiegata da secoli, infatti nelle civiltà dell’America e dell’Africa precoloniali veniva consumata in diverse preparazioni alimentari. Arrivando al secolo scorso, la Conferenza mondiale dell’Alimentazione dell’ONU del 1974 la riconobbe come ‘alimento del futuro’. Altri apprezzamenti rilevanti sono pervenuti dall’Organizzazione mondiale della Sanità e dalle missioni spaziali, che l’hanno inserita nella dieta degli astronauti. Le sue qualità principali sono le seguenti: 
 
• Unisce all’altissimo contenuto proteico, un’eccezionale concentrazione di vitamine (Betacarotene, B, D, E, K), minerali (Calcio, Magnesio, Ferro, Potassio, Zinco, Rame, Manganese, Cromo, Selenio) e gli 8 amminoacidi essenziali. 
• L’altissima assimilazione del prodotto (75% contro una media del 15% degli integratori di sintesi) è dovuta alla composizione delle cellule della Spirulina che non contengono cellulosa (impedimento all'assimilazione) ma soffici mucopolissacaridi che ne permettono il facile passaggio nel nostro organismo. 
• Rinforza il sistema immunitario grazie al betacarotene e alla ficocianina 
• Ha un’attività antivirale, antiossidante e antibatterica 
• Protegge dall’infiammazione e dall’ossidazione provocata da stress 
• Depura e disintossica l’organismo 
• Aumenta la resistenza fisica ed intellettuale 
• Ha effetti benefici sull’integrità della pelle e dei capelli perché ricca delle Vitamine del gruppo B e di Betacarotene 
• Ricca di proteine e senza glutine, è ideale per vegetariani e celiaci 

ProstAloe: è un integratore alimentare 100% naturale, un efficace rimedio per problematiche relative alla prostata e per il pieno funzionamento delle vie urinarie. Questo efficace integratore, grazie ai principi attivi dei suoi componenti, è un valido alleato per la cura e prevenzione della prostatite e dell'ipertrofia prostatica, malattie comuni superati i 55 anni. ProstAloe è a base di Curcuma, Melograno, Serenoa, Tè verde, Broccoli, Aglio, Quercetina, Semi di Zucca, Aloe Vera, Rosa Canina, Vitamina E, Selenio. Sarebbe troppo lungo spiegare le proprietà di ogni singolo elemento di questo integratore (faremo un altro articolo solo per questo), per farne capire l’importanza basta dire che tutte queste potentissime sostanze, sono tra i più potenti antiossidanti al mondo e oltre ad apportare tutte le vitamine, proteine (vegetali), enzimi, sali minerali alcalinizzanti che ogni elemento contiene, ne fanno un mix unico capace di depurare il nostro organismo e potenziare così il nostro sistema immunitario per difenderci dalle malattie e mantenerci sani, forti e giovani. 
  
Clorella A+: La Clorella A+ è un alga unicellulare pura al 100% e naturale, senza leganti, coloranti, aromatizzanti, conservanti. La Clorella contiene più di 20 vitamine e minerali incluse le vitamine del complesso B, il betacarotene, le vitamine C ed E, ferro e calcio. E’ la maggiore fonte di clorofilla, che è un disintossicante del fegato, ripulisce l’intestino, ed è un catalizzatore per l’assorbimento di altri elementi, incluso il ferro. E’ anche la maggiore risorsa degli acidi nucleici DNA e RNA, i cui livelli ridotti si crede siano coinvolti nel deterioramento fisico e nell’invecchiamento. Le sue sostanze nutrienti sono contenute nella parete cellulare che è costituita da cellulosa. Senza speciali trattamenti la clorella comune è difficile da digerire e da utilizzare per l’organismo. Il metodo avanzato di estrazione e la successiva rottura della parete cellulare preserva l’85% dei nutrienti della clorella per un migliore e maggiore assorbimento. Alcuni produttori di Clorella utilizzano un macchinario Dyna Miller per rompere la parete cellulare. Questo processo usa sfere di vetro molto sottili per rompere la parete cellulare prima dell’essiccazione, ma piccoli residui di vetro potrebbero rimanere nella polvere della Clorella. Inoltre nel momento in cui le cellule vengono trasformate in polvere fine, tutti i citoplasmi defluiscono dalle cellule portando all’ossidazione. Questo processo potrebbe migliorare il tasso di assorbimento, ma danneggia le sostanze nutrienti della Clorella. Un gruppo di ricerca e sviluppo della BioSpirulina ha messo a punto un procedimento per aggirare il problema. Attraverso uno speciale processo di rottura cellulare per immediata espansione data da bassa pressione, le pareti cellulari della Clorella si rompono in 3 secondi e la sua superficie rivela numerosi pori (simili ai pop corn). Brevetto 183428
 
Clorella A+ rafforza il fegato e i processi di disintossicazione 
• La clorella A+ rimuove il metallo pesante dal corpo. 
• La clorella A+ normalizza il livello di zuccheri nel sangue e la pressione sanguigna. 
• La clorella A+ migliora le funzioni dell’apparato digerente. 
• La clorella A+ contiene digestivi naturali ed altri enzimi. 
• La clorella A+ è alcalina e aiuta a riequilibrare il ph del corpo. 
• La clorella A+ è cresciuta biologicamente in luoghi lontani dall’inquinamento in sorgenti di montagna secondo ISO 9001. 

Vitamina D in liposomi: Massimo assorbimento. Innovativa formulazione che consente di aumentare l’assorbimento intestinale superando i succhi gastrici e rilasciando la Vitamina D direttamente dentro le cellule favorendo un assorbimento totale dell 100%.Favorisce l’assorbimento di fosforo e calcio e contribuisce a mantenere una normale concentrazione di calcio nel sangue. Sostiene la salute di denti, ossa, pelle e giunture. Aiuta a sviluppare e mantenere una forte muscolatura. Contribuisce al mantenimento delle normali funzioni muscolari. Contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario. Protegge vasi sanguigni e sistema cardiovascolare. La Vitamina D è  liposolubile e prodotta dal corpo sotto la pelle in reazione all'esposizione alla luce solare. Di conseguenza, nei mesi invernali, o in paesi a larga copertura nuvolosa, il corpo può soffrire di deficienze di questa vitamina essenziale. Svariate ricerche recenti basate sia sulla popolazione normale che su quella atletica si sono concentrate sul ruolo della Vitamina D nel rafforzare la salute delle ossa e del sistema immunitario.

Vogliate perdonarmi se mi sono prolungato, ma credo sia stato doveroso. Ringrazio nuovamente Lei per avermi concesso questa opportunità, ringrazio ancor di più tutti coloro i quali hanno avuto la resilienza di concludere questa lettura, perché alla fine, “Quelli che vincono, sono coloro che pensano di poterlo fare ed agiscono con la propria mente, in modo oggettivo e libero da ogni vincolo”.

Federico Viviani: La ringrazio Presidente per il tempo che ci ha donato. Confido in altri futuri approfondimenti sulle tematiche che tanto ci stanno a cuore e che certamente troveranno l’interesse dei nostri lettori.  Alla prossima…


VISITA LA PAGINA
PACCHETTO DIFESE IMMUNITARIE E DEPURAZIONE B.A.B (in versione “Compact” o “Full Protection”)

 



Aggiungi un commento
RadEditor - HTML WYSIWYG Editor. MS Word-like content editing experience thanks to a rich set of formatting tools, dropdowns, dialogs, system modules and built-in spell-check.
RadEditor's components - toolbar, content area, modes and modules
   
Toolbar's wrapper  
Content area wrapper
RadEditor's bottom area: Design, Html and Preview modes, Statistics module and resize handle.
It contains RadEditor's Modes/views (HTML, Design and Preview), Statistics and Resizer
Editor Mode buttonsStatistics moduleEditor resizer
 
 
RadEditor's Modules - special tools used to provide extra information such as Tag Inspector, Real Time HTML Viewer, Tag Properties and other.
   
Nominativo
E-mail   (non viene visualizzata)
Valutazione
Antispam
 

Dispositivi
Acqua Alcalina
Sistema di Ultrafiltrazione e Ionizzazione dell'Acqua per la tua casa
Shop Bio-Alcalino
Il più grande negozio di prodotti Bio. Scegli i prodotti per il benessere fisico e per la tua salute
I Benefici dell'Acqua Alcalina
Soluzioni innovative per l’Acqua Alcalina Ionizzata a Basso Residuo Fisso in famiglia ed in azienda
Richiedi Maggiori Informazioni
Compila il modulo qui sotto per inviare la tua richiesta.
Fornisci un indirizzo e-mail e/o numero di telefono validi e attivi a cui poter rispondere
 
 
Consenso Privacy (leggi)
Benessere Alcalino Bio Srls
Sede Legale: Via Ciro Menotti, 20
00012 Guidonia Montecelio (RM)
C.F. 13382311002 - P.I. 13382311002 
Registro delle Imprese di Roma n° 13382311002
R.E.A.: RM - 1443029 
Benessere Alcalino Bio srls © Copyright 2019/2020 - Tutti i diritti sono riservati - Privacy Policy - Informativa cookie